Jesteś w Architektura świata > Włochy > Provincia di Forli > Cesena > residence cristallo_SD1

residence cristallo_SD1

wsperiany przez 232 Filippo Tisselli, 18 marzec 2009

 

0 użytkowników dodało ten projekt do ulubionych Heart_add Dodaj do ulubionych

Głosuj:
 | Ocena:
(4 głosy)


Widoki: 4072

 

Opis residence cristallo_SD1:

The aim of the project was to revitalize a dismissed industrial area with a residential building. The challenge was to work within the parameters of good design and a low budget to provide the city with quality architecture while respecting the commercial space requirements of the client.

The resulting project provides a substantial architectural impact with respect to the smaller buildings of the area that are characterized by a broad range of building styles.

The decision to use a traditional structure allowed the architects to focus their design energy on the details and the finances on finishing material, which afforded the pursuit of innovative design.

The complex characteristics of the site required a comprehensive and functional solution, taking into account the slope of the lot. The resulting building is composed of superimposed layers, developed longitudinally.

Each ‘layer’ has a specific designated use: the first level is reserved for parking, the second level contains more parking in addition to outside living space, and the remaining levels are dedicated to the 28 residential units. A system of ramps and pedestrian walkways unifies the structure and provides pedestrian and vehicular access to all levels.

The elevation integrates with the surrounding area while maintaining a strong architectural identity. Wide balconies run the entire length of the building to emphasize the horizontal progression of the structure while providing access to the rear residential units. As a play on depth, two bands enclose the structure in a unique graphic gesture, providing order to an otherwise fragmentary façade and serving as the identifying symbol of the building. 

L’intervento prevede la realizzazione di un edificio a destinazione  residenziale in luogo di un impianto artigianale caduto in disuso.

Il tema si risolve nel confronto/scontro tra esigenze progettuali ed esigenze economiche, tra la necessità di proporre alla città un nuovo episodio di qualità architettonica e le necessità speculative della committenza.

La proposta progettuale si risolve nella realizzazione di un’architettura di forte impatto dimensionale rispetto all’edilizia minuta caratteristica della zona, che sino ad oggi ha orbitato attorno ad un organismo edilizio esteso ma decisamente più “accondiscendente”.

La scelta di attenersi a soluzioni strutturali di stampo tradizionale consente di concentrare le energie progettuali ed economiche nella cura dei particolari e nella scelta dei materiali di finitura, e non ostacola la ricerca di un linguaggio architettonico “altro” cui affidare la sintesi dei singoli momenti progettuali.

La complessità morfologica dell’area stimola la ricerca di una soluzione compositiva e funzionale che sfrutta le pendenze del lotto nella gestione di un sistema architettonico organizzato per layer sovrapposti: l’intervento ha previsto la realizzazione di un unico edificio a sviluppo longitudinale composto da un livello completamente interrato destinato a garage, un secondo livello parzialmente interrato con garage nella parte interrata e residenze fuori terra e tre livelli con abitazioni per un totale di 34 unità immobiliari. Un sistema di rampe e percorsi pedonali si interseca a quello dei livelli, contribuendo alla definizione di un unicum organico che garantisce l’accessibilità pedonale e carrabile a tutti i livelli.

Ai prospetti si riconosce l'importante ruolo di mediazione con l’intorno, che passa attraverso l’adesione ad un linguaggio unico, sintetico, fortemente identificativo.

La possibilità di proporre ampie balconate che corrono senza soluzione di continuità lungo i due fronti principali, rende possibile enfatizzarne l’andamento orizzontale. Giocando sulle profondità, si è arrivati a racchiudere la complessità del sistema-prospetto in un unico gesto grafico (un incastro a pettine di due nastri piegati a formare due C) che ripristina l’ordine di un fronte altrimenti frammentario a servizio delle numerose unità abitative retrostanti, diventando il vero tratto distintivo dell’intero organismo.  

 

 

residence cristallo_SD1 residence cristallo_SD1 residence cristallo_SD1 residence cristallo_SD1 residence cristallo_SD1 residence cristallo_SD1 residence cristallo_SD1 residence cristallo_SD1 residence cristallo_SD1 residence cristallo_SD1 residence cristallo_SD1 residence cristallo_SD1 residence cristallo_SD1 residence cristallo_SD1 residence cristallo_SD1

Informacja residence cristallo_SD1:

Przeznaczenie projektu:

Rok ukończenia: 
2009

powierzchnia: 
2300
(m²)

Koszt: 
4000000
(euros)


Licencja: 
Attribution-NonCommercial-ShareAlike Creative Commons


Komentarze dodane do residence cristallo_SD1:

Hi filoarch, would love to see more pictures of this project, specially the surroundings, and assess how this project integrates into the industrial area.

Regards,
komentarz dodany przez 2 Jordi Ber, 20 marzec 2009

see more works and picture on

http://www.flickr.com/photos/tissellistudioarchitetti/show/
komentarz dodany przez 232 Filippo Tisselli, 20 marzec 2009

Autor:
anonimowy  [login]


Skomentuj ten projekt lub dodaj więcej informacji:

Zaloguj się lub zarejestruj się




URL

Umieścić




Więcej projektów w Architektura z Włochy